ETH Hönggerberg, Werner, fotografiert am Montag (13.11.2017) Bild: Christoph Kaminski, kellenbergerkaminski

Valutazione della situazione epidemiologica, 31 Maggio 2021

Testo in attesa di traduzione - Testo originale in tedesco
Sintesi del testo originale in tedesco

Situazione generale

In Svizzera circolano diversi ceppi di SARS-CoV-2, tra cui domina la variante B.1.1.7. I parametri epidemiologici generali (numero di casi, ospedalizzazioni, numero di letti occupati in terapia intensiva, decessi) forniscono una visione globale senza distinguere tra i singoli ceppi. Nel complesso tutti questi indicatori evidenziano un rallentamento dell’epidemia.  I dati tratti dal monitoraggio delle acque reflue sono un indicatore importante e indipendente dal comportamento rispetto ai test. Le analisi delle acque reflue di sei località[1] confermano le tendenze epidemiologiche osservate in base al numero di casi.

Dinamica

Sulla base dei dati attuali, riteniamo che l’epidemia di SARS-CoV-2 sia in costante diminuzione nelle ultime settimane. La media mobile a 7 giorni del tasso di riproduzione in Svizzera è stimata a 0,85 (0,74-0,96), dato che riflette la situazione dei contagi del periodo 15.05 – 21.05.2021[2]. Le stime del tasso di riproduzione effettivo Re su base giornaliera per la Svizzera sono[3]:
  • 0,84 (intervallo di confidenza del 95%, IC: 0,71-0,97) sulla base dei casi confermati al 21.05.2021.
  • 0,78 (95% IC: 0,6-0,98) sulla base delle ospedalizzazioni al 15.05.2021. A titolo di confronto, il calcolo del tasso Re basato sui casi confermati è stimato, per lo stesso giorno, a 0,85 (95% IC: 0,76-0,94).
  • 0,91 (95% IC: 0,42-1,58) sulla base dei decessi al 09.05.2021. A titolo di confronto, il calcolo del tasso Re basato sulle ospedalizzazioni è stimato, per lo stesso giorno, a 0,89 (95% IC: 0,71-1,09). Il calcolo del tasso Re basato sui casi confermati è stimato, per lo stesso giorno, a 0,93 (95% IC: 0,84-1,03).
A causa dei ritardi nelle segnalazioni e delle oscillazioni dei dati, potrebbe essere necessario rettificare le valutazioni effettuate. Teniamo a precisare che i valori di Re rispecchiano l’evento infettivo con un certo ritardo, poiché trascorre del tempo tra il contagio e l’esito del test o l’eventuale decesso. Per i valori di Re basati sul numero di casi, questo ritardo è di almeno 10 giorni, per i decessi arriva fino a 23 giorni. Parallelamente possiamo determinare i tempi in cui i casi confermati, le ospedalizzazioni e i decessi sono raddoppiati o si sono dimezzati negli ultimi 14 giorni[4]. I casi confermati hanno registrato una variazione del -31% (IC: da -19% a -41%) alla settimana, le ospedalizzazioni del -22% (IC: da -3% a -38%) e i decessi del -16% (IC: da 34% a -48%). Questi dati rispecchiano la situazione dei contagi di diverse settimane fa. Dalla nostra dashboard è possibile seguire la variazione del numero dei casi, delle ospedalizzazioni e dei decessi stratificata per età[5]. Osserviamo diminuzioni statisticamente significative nel numero di casi in tutti i gruppi di età e diminuzioni statisticamente significative nel numero di ricoveri nelle fasce di età dai 45 ai 54 e dai 55 ai 64 anni.

Numeri assoluti

Il numero cumulato dei casi confermati degli ultimi 14 giorni è di 151 per 100 000 abitanti. La positività è attestata al 2,8% (situazione al 28.05.2021, ultimo giorno per il quale si attendono ancora solo poche segnalazioni tardive). Il numero di pazienti COVID-19 nelle unità di terapia intensiva ha registrato un valore compreso tra 135 e 182[6] ricoverati negli ultimi 14 giorni (variazione pari al -15% (IC: da -8% a -21%) alla settimana). Il numero di decessi quotidiani confermati in laboratorio negli ultimi 14 giorni si è attestato tra 1 e 9[7].

Nuove varianti

Dal marzo 2021 la B.1.1.7 è la variante di virus dominante in Svizzera[8],[9]. Rispetto alla variante originale (wild-type) la velocità di trasmissione di B.1.1.7 è maggiore di circa il 50% [10],[11],[12].  Inoltre, la B.1.1.7 produce decorsi di malattia più gravi[13],[14],[15],[16]. Nei dati svizzeri vediamo tendenzialmente una maggiore probabilità di ospedalizzazione. Per esempio, una persona nella fascia di età 50-59 anni che risulta positiva al test ha un rischio del 4,1% di ospedalizzazione nel 2021 se infettata dalla variante B.1.1.7. Per una persona infettata da un’altra variante, questo rischio si aggira soltanto intorno all’1,7%[17].  In Svizzera i numeri relativi ai decessi imputabili alla B.1.1.7 sono troppo esigui per consentire di esporsi con un’affermazione al riguardo. I vaccini a mRNA utilizzati in Svizzera sono altamente efficaci contro la variante B.1.1.7 [18],[19],[20].

Le varianti B.1.351, P.1 e B.1.617, che sono state rilevate per la prima volta in Svizzera nel primo trimestre del 2021, si manifestano al momento in meno del 2% dei casi[21].  La variante B.1.617 individuata originariamente in India è stata identificata finora in 69 casi in Svizzera. La stragrande maggioranza di questi è costituito dalla sottovariante B.1.617.2, che l’agenzia Public Health England ha classificato come preoccupante, o «variant of concern (VOC)».  La variante B.1.617.2 sta sostituendo la B.1.1.7 in molte città del Regno Unito ed è probabile che abbia una velocità di trasmissione maggiore, che tuttavia non può ancora essere quantificata[22]. Secondo un nuovo preprint di Public Health England[23] la protezione della vaccinazione contro B.1.617.2 è ridotta: dopo la prima dose di BNT162b2 (il vaccino a mRNA di Pfizer / BioNTech) l’efficacia contro B.1.617 è solo del 34% circa (invece del 51% contro B.1.1.7), dopo la seconda dose è dell’88% (invece del 93% contro B.1.1.7).

Link:

[1] https://sensors-eawag.ch/sars/overview.html

[2] https://sciencetaskforce.ch/it/tasso-di-riproduzione/ e https://ibz-shiny.ethz.ch/covid-19-re-international//: Le stime del valore Re degli ultimi giorni possono subire delle leggere variazioni, che si verificano in particolare nelle regioni di piccole dimensioni, in caso di dinamiche dall’andamento variabile o di un numero di casi ridotto.

[3] https://sciencetaskforce.ch/it/tasso-di-riproduzione/ e https://ibz-shiny.ethz.ch/covid-19-re-international//: Le stime del valore Re degli ultimi giorni possono subire delle leggere variazioni, che si verificano in particolare nelle regioni di piccole dimensioni, in caso di dinamiche dall’andamento variabile o di un numero di casi ridotto.

[4] https://ibz-shiny.ethz.ch/covidDashboard/trends: A causa dei ritardi nelle segnalazioni, non vengono presi in considerazione per i casi confermati e per il numero di ospedalizzazioni/decessi rispettivamente gli ultimi 3 e 5 giorni.

[5] https://ibz-shiny.ethz.ch/covidDashboard/, Dashboard Time Series

[6] https://icumonitoring.ch

[7] https://www.covid19.admin.ch

[8] https://cevo-public.github.io/Quantification-of-the-spread-of-a-SARS-CoV-2-variant/

[9] https://ispmbern.github.io/covid-19/variants/

[10] https://sciencetaskforce.ch/it/aggiornamento-scientifico-9-febbraio-2021/

[11] https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2021.03.05.21252520v2

[12] https://ispmbern.github.io/covid-19/variants/

[13] https://www.nature.com/articles/s41586-021-03426-1

[14] https://www.bmj.com/content/bmj/372/bmj.n579.full.pdf

[15] https://www.medrxiv.org/content/10.1101/2021.03.04.21252528v2.full.pdf

[16] https://papers.ssrn.com/sol3/papers.cfm?abstract_id=3792894

[17] https://cov-spectrum.ethz.ch/

[18] https://sciencetaskforce.ch/wissenschaftliches-update-07-april-2021/

[19]https://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(21)00947-8/fulltext

[20]https://www.nejm.org/doi/pdf/10.1056/NEJMc2102179?articleTools=true

[21] https://cov-spectrum.ethz.ch/

[22] https://assets.publishing.service.gov.uk/government/uploads/system/uploads/attachment_data/file/990101/27_May_2021_Risk_assessment_for_SARS-CoV-2_variant_VOC-21APR-02__B.1.617.2_.pdf

[23] https://khub.net/documents/135939561/430986542/Effectiveness+of+COVID-19+vaccines+against+the+B.1.617.2+variant.pdf/204c11a4-e02e-11f2-db19-b3664107ac42